RSS

Archivio mensile:settembre 2013

Visita ricevuta da parte dei fratelli di Catania

Giorno 22 Settembre 2013 abbiamo ricevuto una visita da un gruppo di fratelli di Catania. Abbiamo offerto il culto a Dio e insieme ci siamo rallegrati nel Signore. Ecco alcune foto di quel giorno :

DSC09040

DSC09043

Salvatore Larizza

Annunci
 

Tag: , ,

La casa di Dio

universo“L’Iddio che ha fatto il mondo e tutte le cose che sono in esso, essendo Signore del cielo e della terra, non abita in templi fatti d’opera di mano” (Atti 17:24)

 L’Iddio che ha creato ogni cosa, i cieli, la terra e ogni cosa che in essa è contenuta non abita in templi fatti da mano d’uomo. Salomone, uomo a cui Dio diede una grande sapienza, ed una grandissima intelligenza e una mente vasta com’è la rena che sta sulla riva del mare, dopo che terminò di costruire una casa per il nome dell’Eterno ebbe a dire : “Ma è egli proprio vero che Dio abiti cogli uomini sulla terra? Ecco, i cieli e i cieli de’ cieli non ti posson contenere; quanto meno questa casa che io ho costruita!” (2Cronache 6:18). Nonostante ciò, la Scrittura attesta però che Egli ha una casa, e la sua casa siamo noi, noi che abbiam creduto nel suo figliuolo Gesù Cristo e siamo stati strappati dal presente secolo malvagio, a lode della sua gloria. Dunque fratelli, siamo la Sua casa, siamo il Suo tempio santo, siamo quell’edificio che ha da servire di dimora a Dio per lo Spirito. Glorifichiamo e rendiamo grazie a Dio per l’averci messi in grado di partecipare alla sorte dei santi nella luce, facendoci diventare la Sua dimora.

Accostandovi a lui, pietra vivente, riprovata bensì dagli uomini ma innanzi a Dio eletta e preziosa, anche voi, come pietre viventi, siete edificati qual casa spirituale, per esser un sacerdozio santo per offrire sacrificî spirituali, accettevoli a Dio per mezzo di Gesù Cristo. (1Pietro 2:4-5)
Salvatore Larizza

 

Tag: , , , , ,

La sottomissione alle autorità

autorità massimaQualsiasi autorità terrena và disubbidita qualora quest’ultima ci comandi di fare qualcosa che vada contro la Parola di Dio. Siano Pastori, anziani, polizia o carabinieri, non importa di che tipo di autorità si tratti, l’ubbidienza agli uomini fratelli è NEL Signore. Lo stesso fratelli vale nel caso tra figlio e genitori (cfr. Colossesi 3:20), servo e padrone (cfr. Efesini 6:5), moglie e marito, ad esempio in quest’ultimo caso, nonostante la Bibbia affermi che il capo della moglie sia il marito (cfr. Efesini 5:23), qualora l’uomo comandi alla donna di fare qualsiasi cosa che vada contro la Parola di Dio, la donna non deve stargli sottomessa; poiché in tutti questi casi fratelli bisogna ubbidire a DIO piuttosto che agli UOMINI. Nessuno vi seduca con vani ragionamenti.

Salvatore Larizza

 

Tag: , , , , , , , ,