RSS

Archivio mensile:luglio 2018

La Parola della verità

Fratelli e sorelle nel Signore, la promessa del Signore circa la ricezione dello Spirito Santo è ancora valida tutt’oggi, e questo suggello dello Spirito Santo lo si può ricevere dal momento in cui si crede nell’evangelo. Quindi, voi che avete creduto nel Signore e che ancora non avete ricevuto questo riempimento di Spirito, dovete chiederlo a Dio, ed Egli ve lo donerà. L’apostolo Paolo a tal proposito disse ai santi di Efeso queste parole : ‘In lui voi pure, dopo aver udito la parola della verità, l’evangelo della vostra salvazione, in lui avendo creduto, avete ricevuto il suggello dello Spirito Santo che era stato promesso, il quale è pegno della nostra eredità fino alla piena redenzione di quelli che Dio s’è acquistati, a lode della sua gloria.’ (Efesini 1:13-14)

Salvatore Larizza

Annunci
 

Tag: , , , , , ,

La Parola della fede

Fratelli e sorelle nel Signore, queste che seguono sono parole dell’apostolo Paolo, dirette ai santi di Roma per spiegare loro la differenza che c’è fra la giustizia che viene dalla legge e quella che viene dalla fede. Egli disse loro : ‘Mosè descrive così la giustizia che vien dalla legge: L’uomo che farà quelle cose, vivrà per esse. Ma la giustizia che vien dalla fede dice così: Non dire in cuor tuo: Chi salirà in cielo? (questo è un farne scendere Cristo) né: Chi scenderà nell’abisso? (questo è un far risalire Cristo d’infra i morti). Ma che dice ella? La parola è presso di te, nella tua bocca e nel tuo cuore; questa è la parola della fede che noi predichiamo; perché, se con la bocca avrai confessato Gesù come Signore, e avrai creduto col cuore che Dio l’ha risuscitato dai morti, sarai salvato; infatti col cuore si crede per ottener la giustizia e con la bocca si fa confessione per esser salvati.’ (Romani 10:5-10)

Salvatore Larizza

 

Tag: , , , , , , ,

La Parola della Buona Novella

Fratelli e sorelle nel Signore, queste che seguono sono parole dell’apostolo Pietro, date ai santi per esortarli a vivere una vita santa e ad amarsi l’un l’altro : ‘Perciò, avendo cinti i fianchi della vostra mente, e stando sobrî, abbiate piena speranza nella grazia che vi sarà recata nella rivelazione di Gesù Cristo; e, come figliuoli d’ubbidienza, non vi conformate alle concupiscenze del tempo passato quand’eravate nell’ignoranza; ma come Colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta; poiché sta scritto: Siate santi, perché io son santo. E se invocate come Padre Colui che senza riguardi personali giudica secondo l’opera di ciascuno, conducetevi con timore durante il tempo del vostro pellegrinaggio; sapendo che non con cose corruttibili, con argento o con oro, siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai padri, ma col prezioso sangue di Cristo, come d’agnello senza difetto né macchia, ben preordinato prima della fondazione del mondo, ma manifestato negli ultimi tempi per voi, i quali per mezzo di lui credete in Dio che l’ha risuscitato dai morti e gli ha dato gloria, onde la vostra fede e la vostra speranza fossero in Dio. Avendo purificate le anime vostre coll’ubbidienza alla verità per arrivare a un amor fraterno non finto, amatevi l’un l’altro di cuore, intensamente, poiché siete stati rigenerati non da seme corruttibile, ma incorruttibile, mediante la parola di Dio vivente e permanente. Poiché Ogni carne è com’erba, e ogni sua gloria come il fior dell’erba. L’erba si secca, e il fiore cade; ma la parola del Signore permane in eterno. E questa è la Parola della Buona Novella che vi è stata annunziata.’ (1Pietro 1:13-25)

Salvatore Larizza

 

Tag: , , , , ,

La Parola della giustizia

Lo scrittore agli Ebrei disse ai santi queste parole : ‘Poiché, mentre per ragion di tempo dovreste esser maestri, avete di nuovo bisogno che vi s’insegnino i primi elementi degli oracoli di Dio; e siete giunti a tale che avete bisogno di latte e non di cibo sodo. Perché chiunque usa il latte non ha esperienza della parola della giustizia, poiché è bambino; ma il cibo sodo è per uomini fatti; per quelli, cioè, che per via dell’uso hanno i sensi esercitati a discernere il bene e il male.’ (Ebrei 5:12-14)

Salvatore Larizza

 

Tag: , , , , , , , ,